lunedì 4 marzo 2013

Apimell 2013

Giornata faticosa quella di ieri:
sveglia alle ore 5:40,
partenza da Gorizia ore 6:12,
tappa a Gradisca per recupero di Matteo Novacchi, l'apicoltore più esperto del trio in gita fuori porta;
ore 6:40 circa ingresso in A4
... pisolino no-stop
ore 9:50 arrivo a Piacenza Expo, carica come una pila energizer, per godere appieno della 30esima fiera nazionale di apicoltura.
Smartphone alla mano, ho passato la prima mezz'ora a fotografare un pò di tutto, per poi essere brutalmente abbandonata dal cellulare, causa low battery, e impossibilitata a rendere conto dell'evento in diretta.
Poco male.
Dunque, questa edizione della fiera l'ho apprezzata molto di più rispetto a quella di qualche anno fa, vuoi per la maggiore consapevolezza data da un paio d'anni di pratica come apicoltrice, vuoi per l'utile presenza di due esperti del settore che hanno pazientemente risposto a ogni mia domanda.
Moltissimi gli stand e anche i visitatori; c'erano persone ed espositori da tutta Italia ma anche dall'estero.
Certo e inevitabile, la fiera mostrava niente di meno o di più di quello che viene proposto da trent'anni a questa parte, ma guardando pazientemente qualche novità si riesce a scovare qualcosa di diverso e soprattutto si può godere di prezzi estremamente vantaggiosi.
Io e il papi, consci di ciò, ne abbiamo approfittato per comprare due stampi in silicone per candele, alla modica cifra di 52 euro. Si lo so, sono molto costosi, ma trovarne di più convenienti è assolutamente impossibile.
Alza melari
Altri acquisti sono stati il kit per produrre api regine (che verrà utilizzato appena inizieremo la produzione di pappa reale e su cui non mancherà un post per discutere l'efficacia degli attrezzi) e un curioso raccogli propoli di produzione francese, da applicare sia sui telaini che sul tetto dell'arnia.
Avendo la disponibilità economica e un camioncino bello grande, avrei comprato sicuramente la carrucola per alzare i melari, cosa per me impossibile da fare quando i telaini sono pieni di miele; uno stampo per candele di ogni tipo, un centinaio di vasetti di nocciomiele (deliziosa crema di nocciole tostate tritate e unite a miele di acacia) una cinquantina di kg di polline, la macchina per sterilizzare la cera, l'apposito aspira-filtra pappareale, e ogni prodotto per l'igiene personale e la bellezza a base di miele, propoli e pappa reale. Se poi fosse avanzato dello spazio avrei comprato anche queste:
Invasettatrice




Macchina tappa vasetti

Nessun commento: